Michelangelo giovane

Una nuova, sorprendente indagine sull'attività giovanile di Michelangelo negli anni del primo soggiorno romano. Vicende, tecniche, influssi destinati a imprimersi in modo indelebile sulla personalità di un genio del Rinascimento. 

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 25,00 €

Prezzo speciale: 23,75 €

Descrizione

Dettagli

Questo saggio è la più completa ed esauriente indagine mai condotta sull'attività giovanile di Michelangelo pittore e scultore nel periodo del suo primo soggiorno romano. Cinque anni cruciali nella vita dell'artista durante i quali egli realizzò fra l'altro il marmo del Bacco ora al Bargello di Firenze e la celebre Pietà nella Basilica di San Pietro a Roma, dando inoltre inizio, come dimostra Michael Hirst, alla tavola col Seppellimento di Cristo ora alla National Gallery di Londra. Fu durante questi anni romani, secondo le ipotesi dello studioso, che Michelangelo dipinse un'altra opera conservata alla National Gallery, La Vergine e il Bambino con san Giovannino e angeli, meglio nota nell'ultimo secolo e mezzo come "Madonna di Manchester". Un'opera che secondo le conclusioni dello studioso risulta essere interamente ascrivibile al maestro anziché a un collaboratore come si riteneva in precedenza. 

Nel suo studio, Hirst non si limita ad approfondire gli elementi più originali e innovativi del pensiero michelangiolesco in questo periodo - la problematica interpretazione del dio del vino, la nuova concezione della scultura a tutto tondo, lo straordinario trattamento del corpo nudo di Cristo sia in pittura che in scultura - ma ricostruisce anche il debito di riconoscenza dell'artista verso le precedenti esperienze figurative e teoriche dell'arte quattrocentesca, fornendo inoltre nuovi, fondamentali contributi circa le vicende e i contatti di Michelangelo a Roma. 

Muovendo da un'analisi dei dipinti di Michelangelo conservati alla National Gallery di Londra, Jill Dunkerton fa seguire al testo di Michael Hirst un'accurata disamina della tecnica pittorica su tavola di Michelangelo, basata sull'uso di tempera a uovo e colore a olio. 

Michael Hirst è docente presso il Courtauld Institute of Art di Londra ed è una delle maggiori autorità mondiali nel campo dell'arte rinascimentale italiana. Tra le sue numerose pubblicazioni figurano la monografia di riferimento su Sebastiano del Piombo e il volume Michelangelo and his Drawings

Jill Dunkerton è Senior Restorer presso il Dipartimento di Conservazione della National Gallery di Londra ed è autrice di varie pubblicazioni fra cui Giotto to Dürer: Early Renaissance Painting in The National Gallery (in collaborazione). 

CARATTERISTICHE TECNICHE

- Formato: cm 15,5 x 21,3
- Pagine: 160
- Illustrazioni: 121 fuori testo
- Tavole: 4 a colori

Informazioni bibliografiche

Informazioni bibliografiche

Peso 0.4400
Autore Jill Dunkerton, Michael Hirst
N. Pagine 156
Tipologia o materiale Brossura
Formato chiuso cm 15,5 x 21,3