La cartografia tra scienza e arte

15,5 x 21,3; brossura; pp. 216; 74 illustrazioni.

Availability: En existencia

Precio regular: 30,00 €

Precio especial: 28,50 €

Descripción del producto

Detalles

Venezia 1500: l'occhio dell'uomo prende il volo, scala il cielo e assume il punto di vista di un uccello. Non per mistiche contemplazioni, ma per restituire l'immagine della città. La grande veduta di Venezia realizzata da Jacopo de' Barbari con questo volo nel cielo di formidabile rilievo simbolico, è certamente un capolavoro grafico e figurativo, ma è anche un eccezionale evento culturale, che non riguarda soltanto le nuove tecniche della rilevazione cartografica in fase di rapida elaborazione da parte della geografia rinascimentale. Riguarda soprattutto il punto di vista di questo nuovo occhio, in grado di ripensare in un ordine mentale strutturalmente prospettico e matematico i rilievi e le misure presi sul campo. Il saggio di Schulz ricostruisce la nascita di questa mitica immagine di Venezia, ne contestualizza il senso culturale sulla soglia del nuovo secolo e ne documenta l'importanza dentro il processo di formazione della nuova cartografia e della nuova geografia del Rinascimento. Accanto alla straordinaria immagine di Jacopo de' Barbari, l'altro grande protagonista della ricerca di Schulz è Cristoforo Sorte, singolare figura di tecnico, litigioso e bizzarro, inventore di tecniche personalissime ma funzionalmente valide, grazie alle quali doventa emblema significativo di quella singolare fase di trasformazione in cui l'immagine cartografica, nel secondo Cinquecento, passa dal supporto cartaceo alle pareti dipinte dei palazzi del potere di Roma, Firenze, Venezia, assumendo un statuto comunicativo altamente metaforico. Un libro, dunque, che attraverso le vicende e le opere di due grandi quanto misconosciuti protagonisti del Rinascimento, diventa un'importante pagina di storia della cultura, un'indagine conoscitiva sulle sue tipologie più profonde e un'esemplare lezione circa le modalità di lettura di una mappa topografica intesa quale documento storico di insostituibile valore. Jürgen Schulz è professore emerito di storia dell'arte e dell'architettura presso la Brown University di Providence (Rhode Island). È autore di numerosi articoli, saggi e monografie di argomento cartografico e sull'arte e l'architettura di Venezia. Tra le sue pubblicazioni più recenti, The New Palaces of Medieval Venice, The Pennsylvania State University Press, University Park, Pennsylvania, 2004.

Información adicional

Información adicional

Peso 0.5000
Autore Jürgen Schulz
ISBN 8882908569
N. Pagine 216
Tipologia o materiale Brossura
Formato chiuso cm 15,5 x 21,3