Esaurito

Bernini e l'immagine del perfetto principe cristiano

Gian Lorenzo Bernini, i sovrani del suo tempo, la nascita della nuova Europa delle nazioni.
Uno studio brillante e documentato sui rapporti tra arte e potere in età barocca. 

Accedi per essere avvisato quando il prodotto torna in magazzino.

Disponibilità: Non disponibile

Prezzo di listino: 15,00 €

Prezzo speciale: 14,25 €

Descrizione

Dettagli

Nella primavera del 1651 Gian Lorenzo Bernini accettava, con una certa riluttanza, l'incarico di scolpire il ritratto di Francesco I d'Este, duca di Modena. Un'opera che con i busti di Carlo I d'Inghilterra, della moglie Enrichetta Maria (mai eseguito) e del cardinale Richelieu, era destinata ad aprire una pagina nuova e importante nella storia della cultura europea. Grazie al suo straordinario virtuosismo tecnico e ideativo, lo scultore emergeva infatti sulla scena artistica internazionale come una figura di assoluto rilievo, una sorte di "eroe culturale" capace di offrire al monarca assoluto, incarnazione del nascente stato-nazione, un'immagine di sé altamente simbolica e rappresentativa. 

Stimolando nei suoi nobili committenti un certo spirito di emulazione reciproca, Bernini, con questa serie di ritratti (culminata nelle prestigiose commissioni di Luigi XIV), riuscì non solo a spuntare quotazioni da capogiro, ma a elevare a livelli mai raggiunti prima lo stesso statuto sociale dell'artista, incidendo nella sfera politico-religiosa del tempo con una visione del potere tutta volta a enfatizzare, al di là del rango, la dignità personale dell'effigiato, la sua elevata statura morale e un nuovo concetto di sovranità.

Con l'ausilio di numerosi documenti in parte inediti, Irving Lavin ricostruisce in questo saggio la genesi e lo spirito di questa nuova concezione del ritratto scolpito, indagando le vicende del busto ducale dalla commissione alla spedizione, inquadrandone l'esecuzione nel percorso artistico dello scultore e infine mettendo a fuoco le peculiarità di questa immagine berniniana del principe cristiano ideale, immagine tanto originale e innovativa in campo artistico quanto funzionale, sul piano politico-ideologico, alla nascita e allo sviluppo della nuova Europa delle nazioni. 

Irving Lavin è professore di Storia dell'Arte presso l'Institute for Advanced Study di Princeton, membro dell'American Academy of Arts and Sciences e socio straniero dell'Accademia Nazionale dei Lincei di Roma e dell'Accademia Clementina di Bologna. Studioso di arte barocca e dell'opera di Gian Lorenzo Bernini, è autore di numerosi saggi e studi tra cui Bernini e l'unità delle arti visive, Roma 1980, e il recente Passato e presente nella storia dell'arte, Torino 1994. 

CARATTERISTICHE TECNICHE

- Formato: cm 15,5 x 21,3
- Pagine: 128
- Illustrazioni: 32 in bianco e nero fuori testo

Informazioni bibliografiche

Informazioni bibliografiche

Autore Irving Lavin, Giorgia Mancini
Formato chiuso cm 15,5 x 21,3
Peso 0.2400
N. Pagine 128
Tipologia o materiale Brossura
ISBN 887686976X