Arte e politica tra Napoli e Firenze

A partire da una coppia di cassoni, raffiguranti l’uno l’animatissima parata trionfale di Alfonso d'Aragona e l’altro la Presa di Napoli, tre grandi studiosi d’arte ricostruiscono in questo volume i personaggi e l'atmosfera di un momento cruciale della nostra storia, mettendo nitidamente a fuoco le figure dei principali protagonisti della vicenda.

Disponibilità: Disponibile

Prezzo di listino: 25,00 €

Prezzo speciale: 23,75 €

Descrizione

Dettagli

26 febbraio 1443. Lungo le strade di Napoli si svolge la solenne e animatissima parata trionfale di Alfonso d'Aragona, il sovrano spagnolo che dopo aver conquistato la città nel giugno dell'anno precedente, può finalmente celebrarvi la propria definitiva vittoria su Renato d'Angiò e i suoi alleati, aggiungendo così l'agognato titolo di re di Napoli a quelli di re d'Aragona, Sardegna e Sicilia. A questo storico episodio dedicarono cronache e resoconti alcuni letterati, eruditi e umanisti di varia provenienza, tutti concordi nell'esaltare, in latino o nei rispettivi idiomi, l'eccezionalità dell'evento e le fasi più spettacolari della fastosa cerimonia. Ma la restituzione più puntuale e suggestiva della trionfale sfilata si affida non tanto alle parole dei cronisti contemporanei, quanto alle immagini che si snodano, a guisa di fregio, in una singolare opera di pittura: il pannello frontale di un cassone, già in una collezione privata di New York e ora a Napoli, realizzato a Firenze, in coppia con un altro pannello raffigurante la Presa di Napoli, oggi al Ringling Museum di Sarasota, da un anonimo specialista di questa particolare tipologia di tavole dipinte. Prendendo le mosse da questa coppia di cassoni, tre studiosi ricostruiscono in questo volume i retroscena, gli sviluppi, i personaggi e l'atmosfera di un momento cruciale della nostra storia, mettendo nitidamente a fuoco, sullo sfondo dello scacchiere politico italiano ed europeo della metà del Quattrocento, le figure dei principali protagonisti della vicenda: sovrani e aristocratici, letterati e mercanti, una folta compagine di figuranti e il popolo tutto di Napoli che si accalca festante attorno al nuovo signore della città e al suo fantastico corteo.

Giancarlo Alisio (deceduto nel 2005) è stato storico dell'architettura, conoscitore di quadri e oggetti d'arte e studioso particolarmente attento alle trasformazioni urbanistiche di Napoli. Sergio Bertelli, storico dell'età moderna e contemporanea, ha curato tra l'altro l'edizione critica dell'opera omnia di Niccolò Machiavelli (11 voll., 1968-1982). Antonio Pinelli è ordinario di Storia dell'arte presso l'Università di Pisa, dirige la rivista "Ricerche di Storia dell'arte" e collabora alla pagina culturale del quotidiano "la Repubblica".

CARATTERISTICHE TECNICHE

- Formato: cm 15,5 x 21,3 
- Pagine: 104
- Illustrazioni: 28 

Informazioni bibliografiche

Informazioni bibliografiche

Peso 0.2400
Autore Giancarlo Alisio, Sergio Bertelli, Antonio Pinelli
N. Pagine 104
Formato chiuso cm 15,5 x 21,3