Gli anni 60
1960-1978

Franco Cosimo Panini ha iniziato a pubblicare libri d’arte e di cultura a Modena oltre trent’anni fa, ma nel panorama editoriale italiano ed estero il nome Panini era già ben noto e affermato grazie alla fortunata attività nel campo delle figurine per ragazzi.
Fin dal 1960, infatti, Giuseppe e Benito Panini, a cui poco dopo si uniscono gli altri due fratelli Umberto e Franco Cosimo, producono e distribuiscono nelle edicole le popolari figurine dei calciatori, ben presto affiancate da altre raccolte dedicate ai più svariati argomenti: storia e geografia, scienza e spettacolo, eventi sportivi e personaggi amati in tutto il mondo come Topolino, Paperino, i Puffi…
Agli inizi degli anni ’70 le Edizioni Panini si affacciano sui mercati internazionali, arrivando in pochi anni a produrre raccolte destinate a 40 paesi e diventando leader mondiali nel settore delle figurine.
Gli anni 80
1978-1989

Il primo libro pubblicato con il nome Panini risale al 1978. È una cronaca rinascimentale di Modena data alle stampe, trascritta e commentata, per volontà di Franco Cosimo Panini, all’interno delle Edizioni Panini.
All’inizio la produzione di libri si affianca a quella delle figurine, ma presto dà vita a una Divisione autonoma, dalla quale in pochi anni nasce un catalogo ricco di proposte di elevato livello culturale in particolare nei settori dell’arte, dell’archeologia e della storia locale.
Nel 1989, quando i fratelli Panini decidono di cedere la loro Casa editrice, il ramo libri viene rilevato da Franco Cosimo Panini, che dà il proprio nome alla nuova società proseguendone l’attività editoriale.
Franco Cosimo e Laura Panini
1989-2007

Nasce così la Franco Cosimo Panini Editore e da questo momento ha inizio una fase di sviluppo e di diversificazione segnata da alcune tappe significative. L’ingresso nel settore dei libri per ragazzi, culminato con il successo della cagnetta Pimpa creata dal disegnatore Altan. La nascita della fortunata collana Comix, in cui fanno il loro esordio personaggi popolari come Daniele Luttazzi e Fabio Fazio.

Negli ultimi anni, il nome Franco Cosimo Panini Editore resta soprattutto legato al varo di due iniziative editoriali di eccezionale valore scientifico e culturale: la pubblicazione di edizioni in facsimile di preziosi codici miniati, iniziata con la realizzazione della celebre Bibbia di Borso d’Este, e la nascita della collana “Mirabilia Italiæ”, la più completa ed esauriente serie di volumi mai dedicati ai principali monumenti del nostro patrimonio artistico.
In occasione del quarantesimo anniversario della prima “Raccolta Calciatori”, nel 2000 la Franco Cosimo Panini Editore ha dato alle stampe i nove volumi dell’Enciclopedia Panini del Calcio Italiano, comprendente tutte le figurine dei calciatori pubblicate dalle Edizioni Panini in quarant’anni di attività, Enciclopedia aggiornata ogni anno.

Anni 2000

 

Il 29 gennaio del 2003 la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha conferito alla Franco Cosimo Panini Editore il Premio alla Cultura per l’anno 2002.
Il catalogo attuale annovera oltre duecento opere articolate in collane, dedicate all’arte degli Estensi e al patrimonio artistico modenese, all’archeologia, all’arte e all’architettura.

Il 30 marzo 2007 si è spento l’editore modenese.

La Famiglia Panini 2007

Dopo la scomparsa di Franco Cosimo Panini, il timone dell’azienda passa alla primogenita, Laura Panini, da diversi anni accanto al padre nella gestione della Casa editrice, assieme agli altri 4 fratelli. La moglie Emilia assume la presidenza onoraria.